Perdita dei punti in Italia

Leggere attentamente

Sul fronte punti- patente – in base alle nuove “ disposizioni concernenti i titolari di patente rilasciata da uno Stato estero” entrate in vigore lo scorso luglio – la Polizia stradale italiana inserisce nel sistema informatico del Centro elaborazione dati il nome del contravventore estro e le relative infrazioni al Codice.

A differenza dei cittadini italiani – i quali una volta raggiunti i venti punti devono sottoporsi a un corso riabilitativo per poter tornare a circolare – ai ticinesi o stranieri che “ bruciano” il bonus nell’arco di un anno viene proibita la guida in Italia per due anni; se i venti punti sono raggiunti in due anni, il divieto dura la metà, quindi dodici mesi; se i venti punti sono raggiunti fra i due e i tre anni, il provvedimento dura sei mesi.

Si ripartirà da zero (questa conclusione senza garanzia di esattezza) alla scadenza della proibizione di circolare nello stato italiano.